Sono oltre 40 i relatori, provenienti da Italia, Francia, Germania, Olanda, Spagna e Portogallo che interverranno al Forum internazionale “EcoTechGreen” organizzato da PAYSAGE – Promozione e Sviluppo per l’Architettura del Paesaggio – con la Rivista Internazionale TOPSCAPE in collaborazione con il Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori e FLORMART – Salone Internazionale del Florovivaismo, Architettura del Paesaggio e Infrastrutture Verdi.
Il Forum – 27 e 28 settembre 2019 – mira a riflettere in modo propositivo sul fondamentale ruolo dell’Architettura del Paesaggio quale strumento capace di innescare un nuovo processo di rigenerazione delle città.

Ad aprire la prima giornata la presentazione, in anteprima, da parte di Jean-Louis Missika, Assessore all’urbanistica, architettura, sviluppo economico e attrattività del Comune di Parigi, di One Line Park, il nuovo parco di quasi due chilometri che darà a Parigi una grande area pedonale attorno alla Tour Eiffel e che sarà realizzato in occasione delle Olimpiadi 2026.

Nell’ambito delle infrastrutture verdi, l’architetto Camillo Botticini presenterà il progetto di riqualificazione degli Scali Ferroviari di Porta Sud di Bergamo e illustrerà il recupero dell’area degli ex magazzini generali di Brescia; Jordi Bellmunt, fondatore dello studio B2B Architects, affronterà il tema della mobilità urbana ettometrica, mentre l’architetto Stephane Roche e la paesaggista Sabrine Hiridjee presenteranno le possibilità di creazione di corridoi verdi nella trama urbana in occasione delle riqualificazioni e degli ampliamenti delle tramvie.

Sempre in ambito urbano, sarà presentato il progetto di riqualificazione del Lungomare Trieste a Lignano Sabbiadoro e nell’ambito del Verde Tecnologico, sarà OPENFABRIC a presentare l’intervento dello Zhangjiang Future Park a Shangai; Laura Gatti, tra i massimi esperti di applicazione del green hi-tech, racconterà i recenti progetti all’interno dei quali il verde tecnologico ha svolto un ruolo fondamentale, mentre sarà presentato per la prima volta al pubblico il prezioso giardino in quota dell’hotel Westin St. Regis di Venezia frutto della capacità creativa di Alexandre Grivko e dell’abilità botanica di Flavio Pollano.

Design International presenterà Pompei Maximall, al di sopra del quale sarà realizzata una delle più grandi coperture pensili mai realizzate in ambiente mediterraneo e quella a cura del gruppo dei supermercati veneti Alì dell’ultimo punto vendita che l’architetto Paolo Michieletto ha realizzato attraverso una vera immersione di natura tra green wall, coperture pensili e un verde a corredo che inserisce l’intervento nella bellezza del paesaggio circostante.

Si parlerà di Biophilic Design, con lo studio LAND che presenterà il progetto di copertura pensile della struttura ospedaliera del Policlinico di Milano, mentre per il Biophilic Design nei luoghi di lavoro l’architetto Maurizio Varratta illustrerà l’Headquarter Prysmian a Milano, a cui si collegherà l’approfondimento dell’applicazione del protocollo Well.

Nel tema dei giardini storici e dei beni monumentali, Roberta Rocco, responsabile dell’area progettazione di Agriteco, all’insegna delle Nature Based Solutions, racconterà nuove modalità di progettazione ambientale attraverso i casi studio del nuovo sistema dunale di Cavallino Treporti e di Villa Gritti; per il tema del Resilient Landscape for Children, Tancredi Capatti, architetto e fondatore dello studio tedesco CapattiStaubach Urbane Landschaften analizzerà le soluzioni possibili attraverso numerosi casi studio.

La giornata di sabato 28 settembre sarà dedicata all’alta specializzazione: nell’ambito dello sviluppo delle tecniche più innovative dedicate ai software per la progettazione, Margherita Brianza, architetto di P’arcnouveau approfondirà l’utilizzo del Bim nel progetto del paesaggio; l’Ente Italiano di Normazione, con il contributo di Marco de Gregorio affronterà la norma UNI11235 dedicata alle coperture a verde, mentre la docente e ricercatrice Elena Giacomello metterà a confronto le normative internazionali.

Saranno la Direzione Pianificazione Urbanistica Generale del Comune di Milano e Ambiente Italia a presentare a due voci il progetto europeo Clever Cities; Lucia Bortolini analizzerà le scelte progettuali botaniche per i rain garden, mentre Luca Nardi affronterà i sistemi di coltivazione senza suolo.

La tematica del progetto del paesaggio per lo sport, sarà presentata attraverso il racconto del primo skidome italiano dall’architetto Federico Pella, mentre l’architetto Claudio Bertorelli aprirà i lavori della tavola rotonda dedicata agli sport invernali attraverso il racconto dei progetti per i Mondiali di sci di Cortina 2020 e delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026.
A conclusione della giornata, nell’ambito del Premio EcoTechGreen Award, saranno premiati i progetti selezionati come vincitori dalla giuria composta da esperti e professionisti del settore.

L’articolo Flormart: oltre 40 relatori al forum Ecotechgreen proviene da Unione Geometri.

Vai alla fonte.

Autore: Mauro Melis

Powered by WPeMatico

_________________________________

CFD FEA Service SRL è una società di servizi che offre consulenza e formazione in ambito ingegneria e IT. Se questo post/prodotto ti è piaciuto ti invitiamo a:

  • visionare il nostro blog
  • visionare i software disponibili - anche per la formazione
  • iscriverti alla nostra newsletter
  • entrare in contatto con noi attraverso la pagina contatti

Saremo lieti di seguire le tue richieste e fornire risposte alle tue domande.

Categorie: Normativa