Nel cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, venerdì 11
e sabato 12 ottobre a Lecce e a Galatone si sono accesi i riflettori
sulla vita e le opere dell’illustre genio delle arti. Una
iniziativa organizzata dal Dipartimento di Beni culturali
dell’Università del Salento con la collaborazione del Collegio
provinciale dei Geometri e Geometri Laureati e della Rete
territoriale delle professioni tecniche.

“Leonardo e il Salento” è il titolo del convegno di studi
organizzato dal Dipartimento di Beni culturali dell’Università del
Salento, dal Seminario di Storia della Scienza e dalla sezione di
Lecce della Società di Storia Patria.

“Abbiamo da subito sposato questa importante iniziativa su Leonardo da Vinci che per tutti simboleggia genialità, estro, scienza, invenzione e innovazione – afffermano i rappresentanti della a Rete territoriale delle professioni tecniche che si sta costituendo nella zona – perché la memoria delle sue doti continua a propagarsi, a ispirare nuovi progetti ed è d’esempio per tutte le generazioni».

Due giornate, l’11 ottobre a palazzo Codacci-Pisanelli di Lecce
e il 12 ottobre a Galatone nel Museo delle macchine di Leonardo, in
cui studiosi provenienti da varie università italiane (Roma, Napoli,
Bari, Foggia e Lecce) hanno raccontato la storia e i segreti del
genio toscano.

La particolarità dell’evento stava nel fatto che l’attenzione
dei partecipanti si è concentrata non solo sulla pittura e sulla
scienza, ma anche su settori come l’urbanistica, l’ingegneria,
l’idraulica, l’anatomia, la musica, tutti ambiti di interesse in cui
Leonardo si è mosso. Lo scopo è stato quello di illustrare le
ricadute che le opere e le scoperte di uno dei più grandi personaggi
del Rinascimento italiano hanno provocato in aree periferiche, come
nel Salento e negli studi di salentini che hanno svolto la loro
attività altrove.

“Si è voluto in questo modo avviare un percorso di ricerca in
alcuni specifici settori – racconta il Responsabile scientifico del
Convegno Mario Spedicato, docente di Storia moderna dell’Unisalento
e presidente della Società di Storia Patria di Lecce – con
l’obiettivo di evidenziare le contaminazioni nella storia dell’arte,
ma anche nell’idraulica, nell’alimentazione e persino nel tarantismo,
fenomeno tipico salentino, che il genio di Vinci ha irradiato con la
sua straordinaria e irripetibile attività nella scienza dell’epoca”.

L’articolo I Geometri di Lecce celebrano Leonardo da Vinci proviene da Unione Geometri.

Vai alla fonte.

Autore: Redazione

Powered by WPeMatico

_________________________________

CFD FEA Service SRL è una società di servizi che offre consulenza e formazione in ambito ingegneria e IT. Se questo post/prodotto ti è piaciuto ti invitiamo a:

  • visionare il nostro blog
  • visionare i software disponibili - anche per la formazione
  • iscriverti alla nostra newsletter
  • entrare in contatto con noi attraverso la pagina contatti

Saremo lieti di seguire le tue richieste e fornire risposte alle tue domande.

Categorie: Normativa