Carrelli elevatori

Bosch rende più sicura la guida dei carrelli elevatori con l’integrazione dell’avviso di collisione nel sistema multicamera per una maggiore precisione di manovra. Scivolano rapidi e silenziosi lungo le corsie strette tra le scaffalature trasportando carichi pesanti negli stabilimenti di produzione e nei magazzini: i carrelli elevatori a forche sono elementi indispensabili per la logistica moderna. Tuttavia, il loro utilizzo pone anche potenziali rischi. Secondo i dati dell’Ente tedesco di assicurazione infortuni (DGUV), nel solo 2018 sono stati oltre 12.500 gli incidenti che hanno coinvolto carrelli elevatori causando lesioni alle persone. In un terzo di questi incidenti, la persona ferita è l’operatore alla guida e, nel 42% dei casi, la vittima è stata urtata, schiacciata o travolta dal carrello. Bosch ha dunque già avviato lo sviluppo della funzione di avviso di collisione. Il lancio sul mercato è previsto per il 2021. “Con il nostro innovativo sistema di avviso di collisione offriamo un miglioramento essenziale per aumentare la sicurezza di utilizzo dei carrelli elevatori e per ridurre gli incidenti sul luogo di lavoro” ha dichiarato Andrew Allen, responsabile dell’unità operativa Commercial Vehicles and Off-Road di Bosch.

Quattro telecamere a corto raggio

Il sistema di avviso di collisione si compone di quattro telecamere a corto raggio compatte e di una centralina elettronica che crea una visuale a 360° dell’area intorno al veicolo visualizzata dall’operatore del carrello su un monitor. Bosch aveva presentato la prima generazione del sistema multicamera per carrelli elevatori lo scorso anno, alla fiera LogiMAT. Il sistema sight assist era stato progettato unicamente per fornire una visuale a 360° anche in caso di punti ciechi, per esempio, quando la vista è impedita dal carico voluminoso sulle forche o durante le manovre di inversione del veicolo. Oggi, il potenziamento della funzione permette di avvisare l’operatore del carrello se ci sono oggetti fermi o in movimento nell’area immediatamente circostante il veicolo, attraverso la visualizzazione sul monitor di un’area colorata distinguibile che si sovrappone all’area circostante il veicolo. Per migliorare le capacità del sistema e trasformare la funzione di sight assist in un sistema di avviso di collisione efficace, Bosch ha analizzato i dati di ricerche di mercato puntuali e ha consultato esperti di settore, come l’Ente tedesco di assicurazione infortuni per il commercio e la logistica (BGHW). In base alle informazioni raccolte, Bosch ha identificato tre scenari di guida tipici in cui il rischio di incidente è particolarmente alto, dai quali ha desunto i casi di utilizzo corrispondenti di cui tener conto per la funzione di avviso: l’uscita dalle corsie e le manovre al loro interno e lungo i percorsi, l’attraversamento di incroci nei magazzini e le manovre dei carichi in ingresso e in uscita dall’area di stoccaggio. Queste informazioni, insieme ad altri aspetti, vengono fatte confluire nell’attuale processo di sviluppo con l’obiettivo di offrire una funzione che, in modo ottimale, sia personalizzata per rispondere ai requisiti di assistenza futuri. “Il nostro scopo è assicurare che la soluzione sviluppata fornisca all’operatore esclusivamente gli avvisi rilevanti, che non siano fonte di distrazione o confusione” ha affermato Andrew Allen.

Visuale perfetta e avvisi tempestivi

Durante la guida, all’interno della corsia o lungo file di scaffalature, l’operatore viene avvisato se qualcuno si trova in ginocchio, in piedi o in movimento dietro o di fianco al veicolo. Negli incroci con visibilità limitata il sistema aiuta l’operatore a reagire in tempo utile se persone o veicoli si avvicinano lateralmente, mentre durante le manovre di movimentazione fornisce un avviso tempestivo se c’è rischio di collisione. Alla funzionalità di avviso di collisione fornita dal sistema multicamera, si aggiungono tutti i benefici offerti dalla soluzione sight assist di prima generazione. L’operatore visualizza sul display una rappresentazione realistica del veicolo, renderizzata in un modello 3D dettagliato, e le aree circostanti. La traiettoria del veicolo può essere sovrapposta all’immagine del monitor come ausilio durante le manovre e il posizionamento. Inoltre, l’operatore può utilizzare la funzione zoom, passando alla “visualizzazione dall’alto”, per agevolare le manovre di precisione del veicolo negli spazi stretti. Le singole visualizzazioni delle telecamere (360°, schermo intero, schermo diviso) possono essere configurate dall’operatore, ma possono anche essere preimpostate dal costruttore in base all’uso previsto del veicolo.

Configurazione facile e veloce del sistema multicamera

La nuova soluzione di avviso di collisione si basa sullo stesso hardware del sistema multicamera, pertanto il processo di calibrazione è semplice e veloce. Nel caso di macchinari mobili utilizzati nelle applicazioni off-highway, Bosch semplifica il processo di adattamento del sistema multicamera ai diversi casi di utilizzo dei clienti. In questo modo, i tecnici dell’assistenza possono rendere operativo il sistema delle telecamere in meno di 25 minuti, anche su diverse varianti del veicolo. Tutto ciò che occorre per eseguire la calibrazione sono cinque pattern che possono essere arrotolati per riporli facilmente, un metro a nastro e un PC. Il tecnico dell’assistenza può effettuare la calibrazione rapidamente e con facilità utilizzando la funzione di configurazione rapida o una configurazione guidata basata su finestre di dialogo. Lo strumento di calibrazione si adatta quindi perfettamente alle preferenze personali del tecnico e al livello di esperienza. Offre anche funzioni come la diagnostica per la ricerca e risoluzione dei guasti, aggiornamenti software e altre impostazioni personalizzate.

L’articolo Bosch rende più sicura la guida dei carrelli elevatori sembra essere il primo su Il Progettista Industriale.

Vai alla fonte.

Autore: Redazione

Powered by WPeMatico

_________________________________

CFD FEA Service SRL è una società di servizi che offre consulenza e formazione in ambito ingegneria e IT. Se questo post/prodotto ti è piaciuto ti invitiamo a:

  • visionare il nostro blog
  • visionare i software disponibili - anche per la formazione
  • iscriverti alla nostra newsletter
  • entrare in contatto con noi attraverso la pagina contatti

Saremo lieti di seguire le tue richieste e fornire risposte alle tue domande.

Categorie: Normativa