Uno delle tipiche analisi dei dati da effettuare dopo un’analisi CFD riguarda il calcolo delle linee di flusso. Si tratta di calcolare la traiettoria delle particelle fluide in moto, così da evidenziare ad esempio zone di ricircolo e zone di distacco di vena.

Spesse volte, inoltro, la CFD è anche utilizzata per rendering e grafica in generale. Ecco che sviluppare alcune abilità con ParaView è quindi fondamentale.

Procedura di calcolo linee di flusso

Come spesso evidenziato, ParaView permette di effettuare una vera e propria procedura di calcolo, applicabile a diversi casi simulati. Il vantaggio è grandissimo qualora dobbiamo effettuare numerose analisi di tipo progettuale: ci basterà salvare lo STATO dell’analisi dei risultati e applicarlo a tutte le nostre simulazioni CFD.

Le linee di flusso sono facilmente calcolate utilizzando il filtro “streamlines” fornito da ParaView. Impostando la sorgente delle linee di flusso, automaticamente si ottiene il risultato.

Particelle mobili

Sulle linee di flusso è interessante visionare il moto vero e proprio delle particelle, così da visualizzare graficamente i tempi di percorrenza piuttosto che le velocità di movimento. Ecco che una combinazione dei due filtri “contour” e “glyph” fanno al caso nostro.

Tutorial

Ovviamente non può mancare, parlando di ParaView, un mini tutorial da visionare.

_________________________________

CFD FEA Service SRL è una società di servizi che offre consulenza e formazione in ambito ingegneria e IT. Se questo post/prodotto ti è piaciuto ti invitiamo a:

  • visionare il nostro blog
  • visionare i software disponibili - anche per la formazione
  • iscriverti alla nostra newsletter
  • entrare in contatto con noi attraverso la pagina contatti

Saremo lieti di seguire le tue richieste e fornire risposte alle tue domande.

Categorie: ParaView

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.